Ricetto di Candelo: operazione bagna cauda

Chi di voi si ricorda il mitico sceneggiato "La freccia nera" ? Io me lo ricordo benissimo (ahimè): avevo 9-10 anni e fantasticavo sul travestirmi da uomo come Loretta Goggi e cavalcare a spron battuto nella campagna inglese combattendo contro le ingiustizie.


Sabato ho rivissuto quei ricordi nel Ricetto di Candelo, uno dei più bei borghi d'Italia, set cinematografico del sopra citato sceneggiato, e luogo di vero charme.





Il ricetto è una fortificazione collettiva sorta per iniziativa della popolazione di Candelo negli anni a cavallo tra il Duecento e Trecento, e ho scoperto che quello di Candelo è il più intatto di tutti i ricetti del Piemonte.
Gli abitanti lo utilizzavano come deposito per i prodotti agricoli in tempo di pace e come rifugio in tempo di guerra o di pericolo. Ogni famiglia aveva una sua cellula dove ricoverare il vino (al piano terreno, più fresco) e le granaglie (al piano superiore, più asciutto). Attualmente le 200 cellule sono di proprietà di singoli privati, che però non possono prendervi la residenza né abitarvi. Sono presenti alcune botteghe artigianali (vendita di miele, vino, abbigliamento e souvenir vari) e due ristoranti, ed io ne ho provato uno, alla ricerca della bagna cauda perfetta.
Prima però ho fatto un ricchissimo aperitivo in una cellula di amici, magnificamente scaldata da un camino di altri tempi.



poi a piedi lungo le rue del borgo: per fortuna non avevo i tacchi, l'acciottolato era diabolico
5 minuti e siamo arrivati al Ristorante Il Torchio


bellissimi interni con i muri di pietra a vista ed un antico torchio che sovrasta i due livelli del ristorante


...ed ecco la bagna cauda, un tripudio di acciughe ed aglio dove intingere verdure di ogni genere


per fortuna non ero a dieta (... non ancora );
All'uscita un'occhiata attraverso le mura, un bello scorcio delle prealpi biellesi


Una grande giornata, anche se il ritorno con l'auto dal biellese a Milano è stato funestato da effluvi di aglio vari...certe golosità si pagano

Il Ricetto di Candelo
Come si raggiunge
In auto:
da Milano-Torino, Autostrada A4 uscita Carisio, poi SS230, bivio per Benna-Candelo.
da Genova, A26 uscita Vercelli, poi SS230.
In treno:
linea Torino-Milano-Vercelli- Santhià, stazione di Candelo.



0 commenti:

Posta un commento

 

Thanks to:

Ringraziamo gli artisti Edel Rodriguez e Fabian Ciraolo per averci gentilmente concesso l'utilizzo delle immagini delle loro opere per la testata del blog.

Follow us via email

Blog Archive

What do you think?

Cosa ne pensi di Fourfancy? Se hai qualche consiglio per noi, saremo felici di seguirlo! Scrivi a: fourfancy@gmail.com