Fashion meets Art at Marni

Nel nuovo spazio Marni in Viale Umbria 42 a Milano, dove c'era l'Atlantique, la presentazione di "100 sedie",  la seconda collezione di arredamento, molto più ampia di quella dello scorso salone.
Sedie, sdraio, poltroncine a dondolo e tavolini in varie combinazioni di colore, tutto prodotto in Colombia da ex detenuti, con lo scopo di reinserirli nella società. Le sedie ricordano quelle che tanti anni fa trovavamo nei bar e nelle latterie, filo di plastica intrecciato e tessuto su una struttura in ferro. Sono perfette per un giardino, ma bellissime anche in casa.

In the new Marni showroom, in Viale Umbria 42 , the presentation of their  second home collection,
"100 Chairs", new styles and colours for chairs, chaise-long, rocking chairs, tables in many bright colours. Are perfect for gardens but for interiors as well.
Production is entirely made by hand in Colombia, by ex-prisoners, to help their  resettlement into social and working life.




Oltre a questa presentazione, l'installazione "Abi-Tanti la moltitudine migrante" curata  dal Museo di Arte contemporanea del Castello di Rivoli; progetto itinerante per incoraggiare il gioco e creare una grande e diversa famiglia di personaggi.
Tutti gli "Abi-Tanti" hanno in comune la base di legno grezzo, come un DNA primitivo, ma si distinguono fra loro perché rispecchiano diverse creatività; il 13 e 14 Aprile sara' possibile creare i propri.
Sono gia' moltissimi tutti colorati e molto belli da vedere.

Beside this in the same space the Art Installation "Abi-Tanti" a project of the Contemporary Art Museum of Castello di Rivoli. The project aim to encourages play.
All pieces share the same wooden base , like a primitive DNA, but distinguish themselves with people's creativity. On April 13 and 14 it will be possible to create our own. 
Are already a lot, very nice to see all together.





Marni 
viale Umbria, 42
Milano



0 commenti:

Posta un commento

 

Thanks to:

Ringraziamo gli artisti Edel Rodriguez e Fabian Ciraolo per averci gentilmente concesso l'utilizzo delle immagini delle loro opere per la testata del blog.

Follow us via email

Blog Archive

What do you think?

Cosa ne pensi di Fourfancy? Se hai qualche consiglio per noi, saremo felici di seguirlo! Scrivi a: fourfancy@gmail.com