Puglia: the magic place


Siamo in  Puglia, nella zona di Ceglie Messapica e Cisternino, la zona dei Trulli, case rurali dalla tipica forma a cono, molte sono state ristrutturate in stupende case di vacanza.
Si mangia bene, la gente è simpatica e cordiale, il mare, anzi i mari, Ionio o Adriatico - si può decidere ogni giorno dove andare - è a una quarantina di chilometri
Ci sono bellissime masserie dove soggiornare e bellissimi trulli da affittare
e poi bellissime città da visitare:

Martina Franca costruita nella chiara pietra tipica della Puglia , qui la cattedrale di S.Martino esempio del barocco Pugliese

We are in Puglia, in the area of Ceglie Messapica and Cisternino, an area of the Trulli, rural houses from the typical cone-shape, where many have been refurbished into beautiful vacation homes.
The food is great, the people are nice and friendly, and the sea, or rather the seas, the Ionian and Adriatic - where we can decide daily which one we choose to visit - and it's about 25 miles.
There are beautiful "masserie"to stay, lovely trulli for rent, and beautiful cities to visit:

Martina Franca ,built in the clear stone typical of Puglia, and here is an example of a baroque 
cathedral of San Martino

                               


con le case nobili bianche decorate da fregi barocchi, segno di un passato ricco e fastoso.

with noble white houses decorated with baroque friezes, a sign of a rich and sumptuous past.
                              
                                   

In agosto c'è una bella mostra di antiquariato, e da vedere anche i negozi di antichità come "San Martino Antiquariato" vicino alla cattedrale 

In August, there is a flea market with a  fine exhibit of antiques, and don't miss the antique shops such as "San Martino Antiquariato", which is close to the cathedral


                           

che vende mobili e ceramiche del territorio, come queste PIGNE, tipica decorazione

that sells furniture and ceramics of the territory, such as these PIGNE, a typical decoration


                                 

vasi e piccoli contenitori per olive e olio.

vases and small containers for olives and olive oil.

                               

San Martino antiquariato
Corso Vittorio Emanuele 39
Centro Storico
Martina Franca
Ph. 333.4816322

Lecce un po' più a sud ma facile da raggiungere.

Lecce is a little further South but easy to get to.

Lecce - Piazza del Duomo
Lungo la strada che da Lecce  porta a Brindisi, una Abbazia del 1200, Santa Maria del Cerreto, ora sotto la protezione del FAI.

Along the road that leads from Lecce to Brindisi, is an Abbey from the year 1200, Santa Maria del Cerreto, which is under the protection of the FAI.

                            

All'interno affreschi policromi.

Inside are polychrome frescoes.

                              


All'esterno una loggia colonnata con capitelli che rappresentano figure animali e vegetali.

Outside are colonnaded loggia with capitals representing figures with animals and plants.

                      


Il cibo pugliese è parte integrante del piacere di visitare questa regione, i piatti tipici sono molto semplici e della tradizione contadina. I più tipici sono le "orecchiette", tipica pasta a forma tonda.

An integral part of the pleasure of visiting this region is the food, the dishes are very simple and traditional of the farming region. The most typical are the "orecchiette"(ears), a hand-made round-shaped pasta.

                            

Condite con cime di rapa e cacio ricotta Pugliese
4 etti di orecchiette
mezzo kg di cime di rapa
4 acciughe sott'olio
olio extra vergine di oliva
aglio e peperoncino a piacere

Lessate le orecchiette per circa 15 minuti in acqua bollente, scolatele e tenetele da parte.
Sbollentate per 1 minuto in acqua salata le foglie tenere e le cime di rapa, sgocciolatele e, per alcuni istanti, fatele saltare in padella con un filo d’olio, regolate sale e pepe.
In una padella scaldate l’olio con mezzo peperoncino, fatevi dorare l’aglio e poi eliminatelo, unite le acciughe e lasciatele sciogliere. Quindi mettete le orecchiette e le cime di rapa, mescolate, passate sul piatto da portata e servite spolverizzando di cacio ricotta

Season with turnip greens and cacio ricotta cheese typical from Puglie
1 lb. of orecchiette
1 1/4 lbs. of turnip greens
4 anchovies in oil
extra virgin olive oil
garlic and pepper (to taste)

Cook the orecchiette for about 15 minutes in boiling water, drain and keep aside.
Boil in salted water for 1 minute the leaves and florets of turnip greens, and drain.  Then for a few seconds, sauté them in a pan with a little olive oil, salt and pepper to taste.
In a pan, heat the oil with half a chili, garlic and let brown.  Remove the garlic, add the anchovies, and let them dissolve.  Add the orecchiette and turnip greens, stir, serve on a platter, and sprinkle with cacio ricotta

                            

Le friselle, base di grano duro o orzo, vengono condite con olio, pomodori, verdure
4 frisellle
olio extra vergine di oliva
pomodorini
basilico
origano

Bagnate le friselle sotto il getto dell'acqua corrente dalla parte ruvida, facendo attenzione a non inzupparle, poi fatele sgocciolare e disponetele su di un piatto da portata.
Irroratele con l'olio, salatele e spolverizzatele d'origano, poi strofinatele con i pomodorini tagliati a metà, ricoprendole con gli stessi e poi l'origano.

The friselle, made of durum wheat or barley, are seasoned with olive oil, tomatoes, vegetables
4 frisellle
extra virgin olive oil
cherry tomatoes
basil
oregano

Under running water, wet the "rough" side of the friselle, being careful not to soak it, let them drain and arrange on a serving dish.
Drizzle with oil, season with salt, a sprinkle of oregano, then rub with halved cherry tomatoes, covering them with the same. Add the basil.



E la purée di fave con cicoria

And the fava beans purée with chicory


500 grammi di fave secche sgusciate
1 chilo di cicoria
1 spicchio d'aglio
olio extra vergine 
peperoncino a piacere
sale e pepe q.b.
fette di pane casereccio per accompagnare
Lasciate in ammollo le fave in acqua fredda per una notte. L'indomani scolatele, sciacquatele e ponetele in una pentola dai bordi alti, ricoprendole di acqua. Salate e lasciate bollire dolcemente fino a che non si sarà creato una sorta di purè - ci vorrà circa mezz'ora -. Se invece preferite una crema più morbida, basta aggiungere un po' di acqua calda e mescolare. Aggiustate di sale, pepate e completate con un giro d'olio.
Nel frattempo mondate, lavate e lessate la cicoria in acqua bollente salata. Se si tratta di foglie giovani
potete lasciarle intere, in caso di cespi più grandi meglio tagliuzzare le foglie grossolanamente.
Scolate bene la cicoria e ripassatela per qualche minuto in padella con un cucchiaio d'olio e l'aglio.
Servite mettendo nel piatto la purée di fave con sopra la cicoria, cospargete di peperoncino - se piace - e completate con dell'altro olio. Accompagnate con pane casereccio.

1 1/4 lbs. of dried fava beans - shelled
1 lb. of chicory
1 clove of garlic
extra virgin olive oil
red chili (to taste)
salt and pepper (to taste)
slices of bread to accompany

Overnight, soak the fava beans in cold water.  When ready to cook, drain and rinse the beans and put them in a pan with high sides, covering the beans with water.  Add salt and simmer gently until a sort of purée is created - it will take about half an hour.  If you prefer a softer cream, add a bit of hot water and stir.  Season with salt and pepper and finish with a round of oil.

In the meantime, clean, wash and boil the chicory in salted water.  If the chicory has young leaves, they can be left whole.  If the chicory has larger clumps, it is better to coarsely shred the leave.  Drain the chicory well and cook for a few additional minutes in a pan with a tablespoon of olive oil and garlic. Serve by placing the chicory on top of the pureed fava beans, with a sprinkling of chili - if you like - and completing with more oil.  Serve with crusty bread.




0 commenti:

Posta un commento

 

Thanks to:

Ringraziamo gli artisti Edel Rodriguez e Fabian Ciraolo per averci gentilmente concesso l'utilizzo delle immagini delle loro opere per la testata del blog.

Follow us via email

Blog Archive

What do you think?

Cosa ne pensi di Fourfancy? Se hai qualche consiglio per noi, saremo felici di seguirlo! Scrivi a: fourfancy@gmail.com