Paris meet Texas, Chanel sfila a Dallas la pre - collezione Inverno 2014


Dallas, 10 dicembre 2013
Karl Lagerfeld ha preso ispirazione dal Far West per la sua tradizionale sfilata Metiers d'Art traveling fashion show a Dallas. Il direttore creativo di Chanel ha trasformato il Fair Park in una stalla, con tanto di paglia per terra, mentre le modelle hanno sfilato adorne con cappellacci e stivali, e denim, pelle, frange, stampe tipiche dei nativi americani e piume, in un mix tra cowboy e pellerossa, perché lo stilista si è ispirato "all'idea del vecchio Texas, anche prima della Guerra Civile". Coco Chanel visitò Dallas nel 1957: è da più di un decennio che Lagerfeld ogni dicembre porta le sue collezioni in una città legata in qualche modo al marchio, Tokio, New York, Londra, Shanghai e lo scorso anno Edimburgo.

Dallas, December 10, 2013
The inspiration for Chanel's Metiers d'Art traveling fashion show this year will come from Dallas, the Texas city that  Coco Chanel  visited in 1957 at the invitation of Stanley Marcus, who led Neiman Marcus, the Dallas-based luxury retailer founded by his family. Other cities that have served as inspiration for the Metiers d'Art show include Tokyo, New York, London, Shanghai and Edinburgh, Scotland. 



Stanley Marcus, presidente di Neiman Marcus, accoglie Coco Chanel a Dallas nel 1957

Stanley Marcus, who led luxury retailer Neiman Marcus, greets Coco Chanel as she arrives in Dallas on Sept. 6, 1957.


Qui alcuni outfits della sfilata, chiaramente influenzata dallo stile cowboy, cappelli e calze come stivali, gioielli etnici indiani, ponchos a righe e stampe tradizionali

Some of the fashion show outfits, clearly influenced by the cowboy style, hats and boots as stockings, jewelry of ethnic Native Americans, striped ponchos and traditional prints










0 commenti:

Posta un commento

 

Thanks to:

Ringraziamo gli artisti Edel Rodriguez e Fabian Ciraolo per averci gentilmente concesso l'utilizzo delle immagini delle loro opere per la testata del blog.

Follow us via email

Blog Archive

What do you think?

Cosa ne pensi di Fourfancy? Se hai qualche consiglio per noi, saremo felici di seguirlo! Scrivi a: fourfancy@gmail.com