Fast & Light - Gnocchi più o meno alla romana









Gnocchi più o meno alla romana

Gnocchi, more or less Roman style

Questa volta la ricetta è un po', ma solo un po', più complessa: seguendola però nell'ordine in cui è scritta, nel giro di 15 minuti può essere in tavola.
Può sembrare velleitario pensare a degli gnocchi alla romana light, ma alla fine gli ingredienti a persona sono davvero pochi e quindi lo sono anche le calorie. 
E' un piatto molto collaudato, lo faccio spesso e passa come " piatto della domenica"

This time the recipe is a bit but just a bit, more complex, and if you follow the recipe in order, you can have the food on the table within 15 minutes.
It may seem unrealistic to think of 
light gnocchi alla romana but in the end, the servings per person for the ingredients are minimal...and so are the calories. 
I prepare it often and in my family, it is well-known as the "Sunday dish"


Ingredienti per 4 persone:
200 gr. di semolino
1 bicchiere di latte
3 bicchieri di acqua
40 gr. di burro e altrettanti di parmigiano reggiano
noce moscata
un uovo
sale q.b.

Ingredients for 4 people: 
200 gr. semolina
1 cup of milk
3 cups of water
40 gr. of butter and the same amount of parmesan cheese
nutmeg to taste
1 egg
salt to taste


Accendete il forno alla temperatura massima, mettete sul fuoco il latte con l'acqua e ungete una pirofila con un terzo del burro insistendo sui bordi
Appena il latte + acqua sara ben caldo, versatevi il semolino e mescolate bene
Cuocete il semolino per 3 /4 minuti quindi allontanatelo dal fuoco e incorporatevi l'altro terzo del burro, la metà del parmigiano,  il sale e un'abbondante grattugiata di noce moscata. 
Alla fine, in maniera che non sia proprio bollente e non si rapprenda,  l'uovo.
Assaggiate per controllare che sia giusto di sale e versate il composto nella pirofila, spalmatelo e cospargetelo con dei fiocchetti del burro rimasto e il parmigiano, badando di farne cadere un po' sui bordi della pirofila - bruciacchiandosi daranno sapore e profumo -.
A questo punto con un piccolo bicchiere schiacciate il vostro semolino lasciando l'impronta profonda degli " gnocchi". Se il bicchiere dovesse raccogliere troppo semolino, tenete a portata di mano una tazza d'acqua calda in cui immergerlo.

Preheat the oven to 350 F., putting the milk and water on the stove.  Grease a baking dish with a third of the butter covering the edges.
As soon as the milk and water is hot, pour in the semolina and stir well.
Cook the semolina for 3 to 4 minutes, then remove from the heat and stir in another third of the butter and half of the Parmesan cheese, salt and add a generous grating of nutmeg.
At the end, add the egg when the mixture is warm so as not to coagulate.
Taste if the salt is right and pour the mixture into the baking dish, sprinkle the remaining butter and the Parmesan cheese, also covering the edges of the pan since this adds  flavor and aroma.
At this point, use a small glass and rotate to crush the mixture, leaving a deep 'gnocchi' print. If the glass is collecting too much semolina, keep a cup of hot water handy to dip the glass in.



                                              

Mettete la pirofila in forno ma accendete il grill (meglio se ventilato) a 180° per evitare di bruciare il tutto. Pochi minuti, dipende dal grill, e quando sarà colorato e il profumo si farà intenso, sarà pronto

Put the pan in the oven but turn on the grill (preferably ventilated) to 350 F. to avoid burning everything. In just a few minutes, depending on the grill, it will be ready by the sight of color and the intensity of aroma.




Nessuno si è mai lamentato e alla fine sono 50 gr. di semolino, qualche cucchiaio di latte, 10 gr. di burro e 10 gr. di parmigiano a persona

No one has ever complained...per serving, just 50 gr. of semolina, a few tablespoons of milk, 10 gr. of butter and 10 gr. of Parmesan cheese.


                             


Redatto da Francesca Tranchina
Written by Francesca Tranchina

0 commenti:

Posta un commento

 

Thanks to:

Ringraziamo gli artisti Edel Rodriguez e Fabian Ciraolo per averci gentilmente concesso l'utilizzo delle immagini delle loro opere per la testata del blog.

Follow us via email

Blog Archive

What do you think?

Cosa ne pensi di Fourfancy? Se hai qualche consiglio per noi, saremo felici di seguirlo! Scrivi a: fourfancy@gmail.com