C'era una svolta - Martino Corti


Ieri sera sono andata a Milano allo Spazio Tertulliano, un piccolo teatro - con parcheggio...incredibile ma vero!!! -
Mi era stato consigliato di vedere lo spettacolo di Martino Corti, giovane e talentuoso artista difficile da definire...cantautore...attore...
...comunque, spettacolo bello, intelligente, ironico e coinvolgente
Martino racconta, canta, suona , coinvolge, bravissimo; come bravissimi sono i suoi "aiuti" sul palco: Luca Nobis e DJ Kustrell
Uno spettacolo di canzoni legate tra loro attraverso monologhi ironici, divertenti e allo stesso tempo profondi e commoventi che raccontano aspetti della vita di tutti i giorni, dalle assurdità che accadono per il banale acquisto di un boiler, ad una storia di guida quotidiana, alla perenne ricerca di qualcosa e di se stessi

Last night in Milan I went at Spazio Tertulliano, a small and pretty theater - with space to park! ... unbelievable ! -
I had recommended the show of Martino Corti, a talented young artist difficult to define ... singer ... actor ...
... however, I found the show beautiful, intelligent, humorous and engaging.
Martino talks, sings, plays and tells stories. Martino cleverly engages you with his skill, he and his equally talented sidekicks on stage: Luca Nobis and DJ Kustrell
A show in which the songs are linked by ironic and funny monologues - yet deep and moving, that tell us about the everyday life with its seemingly trivial nonsense but always looking for something or for themselves




Ecco, per darvi un'idea, la sua presentazione:

CHI SONO

Sono nato a Milano nel 1983 in una sera di giugno.
Questo é il mio viaggio ma spero che, in qualche modo, assomigli al vostro:)
Sono diplomato al liceo scientifico e laureato al DAMS di Bologna. (Oggi come oggi informazioni del tutto inutili).
Durante gli studi universitari mi imbatto in Mara Maionchi e Alberto Salerno. (Utile!)

Incontri e scontri, letture di diverso tipo, da “I miserabili” a “Viva tutto”; studio chitarra ma non sono un chitarrista, suono il piano ma non sono un pianista, scrivo i testi delle mie canzoni e dei miei monologhi oltre a racconti e poesie, ma non sono uno scrittore. Chi sono allora,da dove vengo, dove sto andando? (Domande inutili, superate).

Dopo una lunga ricerca ho trovato il modo per condividere il mio “pieno”.
Insieme a Camilla ho iniziato un viaggio bellissimo. Lei ha fondato “Cimice”, la neonata etichetta discografica con cui lavoro e di cui sono diventato socio. Abbiamo deciso di provarci, fino in fondo.
Abbiamo cercato un nome che potesse racchiudere il mio mondo artistico, ma che fosse anche nuovo: sono nati i “Monologhi pop” ( anche perché definendolo Teatro-Canzone i Gaber-integralisti ci avrebbero odiato e additato come pazzi, i giovani malcagato pensando “che palle il teatro” e gli addetti ai lavori avrebbero pensato “Ecco, un altro che porta in giro Gaber!”)
Uno spettacolo che ha come filo conduttore l’ironia, per “sorridere profondamente”
Abbiamo portato in giro questo spettacolo per un anno facendo più di 40 repliche in spazi non convenzionali (gallerie d’ arte, laboratori tessili, falegnamerie) e in teatro (Spazio Tertulliano, Franco Parenti, Teatro del Sale di Firenze, Teatro Araldo di Torino).

Ad ottobre uscirà il nuovo disco di Monologhi pop e debutteremo con il nuovo spettacolo “C’ era una svolta” Monologhi pop vol.2, aprendo la stagione dello Spazio Tertulliano (Milano) dall’ 1 al 12 ottobre. Poi.. Chissà!

Viva tutto!

Here, to give you an idea, its presentation:

I was born in Milan in 1983, in a June evening.
This is my journey but I hope that, somehow, looks like yours:)
Graduated from high school and after from DAMS in Bologna. (information currently useless!).
While at university I run into Maionchi Mara and Alberto Salerno. (useful!)
Encounters and clashes, different reading , from "Les Miserables" to "Viva everything"; I study guitar but I'm not a guitarist, I play the piano but I'm not a pianist, I write the lyrics of my songs, my monologues, stories and poems, but I'm not a writer. Who am I then? From where I come from? Where am I going? (Questions useless, outdated).
After a long search I found a way to share my "whole self".
Along with Camilla I began a beautiful journey. She founded "Cimice", the newly formed record label I work with and I became a member. We decided to give it all we had.
We looked for a name that would contain my artistic world, but it was also new: thus was born the "Monologhi pop" ( calling it the Theatre-Song would have unleashed the ‘Gaber-fundamentalists’! They would have hated us and held up like crazy, young people would have ignored us thinking "theater sucks!"and the insiders would have thought, "Here is, another Gaber-follower! ")
A show which theme is irony, that allows you to "smile deep down inside".
We have carried around for a year this show, doing more than 40 replicas in unconventional spaces (art galleries, textile workshops, wood shops) and theaters (Space Tertulliano, Franco Parenti, Teatro del Sale in Florence, Teatro Araldo di Torino) .
In October, the new album by ‘Monologhi pop’ will be relased and we will debut with the new show ‘C’era una svolta’ "Monologhi pop vol.2”, opening the season of Space Tertulliano (Milan) from 'October 1 to 12.
Then …Who knows!
Viva everything!

         

Dall' 1 al 12 ottobre allo Spazio Tertulliano via Tertulliano 68 Milano

Martino Corti



0 commenti:

Posta un commento

 

Thanks to:

Ringraziamo gli artisti Edel Rodriguez e Fabian Ciraolo per averci gentilmente concesso l'utilizzo delle immagini delle loro opere per la testata del blog.

Follow us via email

Blog Archive

What do you think?

Cosa ne pensi di Fourfancy? Se hai qualche consiglio per noi, saremo felici di seguirlo! Scrivi a: fourfancy@gmail.com