Una siciliana 'nordica': Santa Lucia



La leggenda vuole che Lucia sia vissuta verso la fine del III secolo d.C. in Sicilia, erede di una delle famiglie più in vista di Siracusa. Dopo il martirio è stata da sempre considerata la protettrice della vista e della luce, e questa sua caratteristica l'ha resa la beniamina del Nord, dove la luce d'inverno scarseggia parecchio...

The legend tells that Lucia lived towards the end of the third century AD in Sicily, heir of one of most notable families of Syracuse. After the martyrdom she has always been considered the protector of sight and light, and this feature has made it the darling of the North, where light is scarce in winter...

Nel nord Europa si celebra la giornata con meno luce dell'anno attraverso la sua incoronazione con una corona di abete su cui sono fissate 12 candele  che rappresentano i mesi dell'anno. In famiglia  il 12 dicembre i bambini cucinano biscotti per offrirli la mattina del 13, e la figlia più giovane si veste come la Santa indossando una camicia bianca con una cintura rossa e una corona decorata con tante candeline, guidando i fratellini in una processione che spesso si sposta di casa in casa nel quartiere, e cantando una canzone per Santa Lucia dal titolo Luciasången (che non è altro che la celebre canzone “Santa Lucia” napoletana con un testo in lingua svedese... anche qui un po' di italianità!).

In northern Europe they celebrate the day with less light in the year through her coronation with a crown of fir on which are fixed 12 candles representing the months of the year. On December 12 children cook cookies and offer them to the family in the morning of the 13. The youngest daughter dresses like Santa Lucia wearing a white shirt with a red belt and a crown decorated with many candles, guiding  little brothers in a procession that often moves from house to house in the neighborhood, while singing a song  entitled Luciasången (which is nothing but the famous song "Saint Lucia" Neapolitan with a Swedish text ... a bit of Italian also here! ).


Nelle città il 12  al tramonto vengono accesi i falò che illuminano la notte fino al tramonto del giorno successivo, e in particolare a Stoccolma viene scelta una "Lucia" che viene incoronata addirittura dal premio Nobel per la letteratura; seguono canti e balli e una celebrazione religiosa. La corona viene poi buttata nel camino e viene allestito un pranzo a base di arrosti, dolcetti speziati e birra.

In cities December 12 at sunset are lit bonfires that light up the night until sundown the next day, and especially in Stockholm is chosen a "Lucia" which is  crowned by the Nobel Prize for Literature; in the following everyone sing and dance and there is a religious celebration. The crown is then thrown into the fireplace and  a lunch with roast meats, sweets and spicy beer is served.



Questo è un periodo magnifico per visitare la Svezia, la Norvegia e la Danimarca. Al di là della loro presunta freddezza, questi nordici sanno assolutamente come preparare il Natale!

This is a magnificent time to visit Sweden, Norway and Denmark. Beyond their apparent coldness, these Nordics absolutely know how to set up Christmas!







Per entrare anche noi nella 'calda' atmosfera nordica, cuciniamo i loro dolci tipici per questa giornata: i Lussekatter, ovvero le focaccine dolci allo zafferano di Santa Lucia.

To get ourselves in the 'hot' Nordic atmosphere, we may cook their sweets for this day: the Lussekatter, a kind of sweet saffron muffins.



Ingredienti:
700 g di farina per dolci (ma va bene anche la 00)
200 g di burro 
250 ml di latte
150 g zucchero
50 g di lievito 
sale 
1 uovo 
1 bustina di zafferano 
uva passa

Ingredients:
700 g of flour for cakes (but it's okay also 00)
200 g of butter
250 ml of milk
150 g sugar
50 g yeast
salt
1 egg
1 sachet of saffron
raisins

Porre il burro in una pentola, farlo fondere, aggiungere latte e zafferano e scaldare fino all'ebollizione. Aggiungere il composto al lievito e poi aggiungere anche gli altri ingredienti, tranne uva e uovo.
Lasciare lievitare l'impasto per 40 minuti. Dividere la pasta in pezzi più piccoli a forma di S, decorare con l'uvetta, precedentemente fatta ammollare, lasciare riposare altri 40 minuti. Spennellare la superficie delle focaccine con l'uovo sbattuto e cuocere in forno caldo a 220 gradi per circa 10 minuti.

Place the butter in a saucepan, melt it, add milk and saffron and heat to boiling. Add this mixture to the yeast and then add the other ingredients except raisins and egg.
Let the dough rise for 40 minutes. Divide the dough into smaller pieces in the shape of S, decorate with raisins, previously done soaking, let stand another 40 minutes. Brush the surface of the scones with the beaten egg and bake in oven at 220 degrees for about 10 minutes.

Hurra Saint Lucia och God Jul!
(Viva Santa Lucia e Buon Natale!)
(Hooray Saint Lucia and Merry Christmas!)


...e auguri alla 'nostra' Lucia!



0 commenti:

Posta un commento

 

Thanks to:

Ringraziamo gli artisti Edel Rodriguez e Fabian Ciraolo per averci gentilmente concesso l'utilizzo delle immagini delle loro opere per la testata del blog.

Follow us via email

Blog Archive

What do you think?

Cosa ne pensi di Fourfancy? Se hai qualche consiglio per noi, saremo felici di seguirlo! Scrivi a: fourfancy@gmail.com