Formaggio di capra fritto from The Lady!


Deliziose palline di formaggio di capra fuso dolcificate dal miele...una bontà!!

Delicious balls of melted goat cheese sweetened with honey...a delicious goodness!!


Rende 16 palline di formaggio di capra
3 tazze di farina, divise
1 cucchiaino di lievito
1 1/2 cucchiaini di sale, diviso
4 cucchiai di miele, diviso
2 1/4 tazze di acqua di soda molto fredda
1/8 cucchiaino di pepe nero macinato finemente
227 gr. di formaggio di capra fresco, freddo
da 6 a 8 tazze di olio di canola, per friggere
1/2 cucchiaino di pepe nero macinato grossolanamente

Per la pastella: setacciate 2 tazze di farina e il lievito in una ciotola. Mescolate 1 cucchiaino di sale e 2 cucchiai di miele. Sbatteteli nell'acqua di soda fino a quando l'impasto è liscio. Conservate in frigo fino al momento dell'uso - la pastella deve rimanere fredda fino al momento di friggere. 
Preparate la farina insaporita unendo 1 tazza di farina, 1/2 cucchiaino di sale, e pepe nero macinato finemente in una ciotola poco profonda o un piatto. Accantonate. Arrotolate il formaggio di capra in sedici palle di circa 14 grammi. Mettetele in frigorifero per 30 minuti. In una pentola dal fondo pesante o friggitrice, scaldate l'olio di canola a 190 gradi. Rotolate le palline di formaggio di capra refrigerate nella farina insaporita. Scrollate qualsiasi farina in eccesso, poi rotolate le palline nella pastella un po' alla volta, avendo cura di coprire integralmente la palla di formaggio. Mettetelo una o due alla volta nell'olio, utilizzando una schiumarola per spostarli in modo che non si attacchino tra loro. Cuocete fino a doratura, da 45 secondi circa a 1 minuto. Utilizzando un mestolo forato o colino, rimuovete con attenzione il formaggio di capra dalla friggitrice e scolate su una piastra di raffreddamento o un piatto con della carta. Mettete il formaggio di capra fritto in una ciotola calda e irroratelo con i restanti 2 cucchiai di miele e il pepe nero macinato grossolanamente. Servite immediatamente.

Come contorno vi consiglio un'insalata mista molto semplice e accompagnate con un Verdicchio dei castelli di Jesi.

Makes 16 goat cheese balls
3 cups all-purpose flour, divided
1 teaspoon baking powder
1 1/2 teaspoons salt, divided
4 tablespoons honey, divided
2 1/4 cups very cold soda water
1/8 teaspoon finely ground black pepper
8 ounces fresh goat cheese, cold 
6 to 8 cups canola oil, for frying

1/2 teaspoon coarsely ground black pepper

To make the batter: sift 2 cups all-purpose flour and baking powder into a large mixing bowl. Stir in 1 teaspoon salt and 2 tablespoons honey. Whisk in the soda water until the batter is smooth. Keep refrigerated until ready to use - the batter needs to stay as cold as possible until ready to fry.
The prepare the seasoned flour: combine the remaining 1 cup all-purpose flour, 1/2 teaspoon salt, and finely ground black pepper in a shallow bowl or plate. Set aside. Roll the goat cheese into sixteen 1/2-ounce balls. Refrigerate for 30 minutes. In a heavy-bottomed pot or deep fryer, heat the canola oil to 375º F. Roll the chilled goat cheese balls in the seasoned flour. Shake off any excess flour, then roll the balls into the batter a few at a time, making sure to fully cover the cheese ball. Remove them one or two at a time and carefully drop them into the oil, using a slotted spoon to move them around so they don’t stick to each other. Cook until golden brown, about 45 seconds to 1 minute. Using a slotted spoon or strainer, carefully remove the goat cheese from the fryer and drain on a cooling rack or paper towel-lined plate. Place the fried goat cheese into a warm bowl. Drizzle with the remaining 2 tablespoons of honey and coarsely ground black pepper. Serve immediately.

As a side dish, I recommend a very simple mixed salad, accompanied with a Verdicchio dei Castelli of Jesi.






The Lady in The Kitchen
Teaching Italian Cooking in Dallas

0 commenti:

Posta un commento

 

Thanks to:

Ringraziamo gli artisti Edel Rodriguez e Fabian Ciraolo per averci gentilmente concesso l'utilizzo delle immagini delle loro opere per la testata del blog.

Follow us via email

Blog Archive

What do you think?

Cosa ne pensi di Fourfancy? Se hai qualche consiglio per noi, saremo felici di seguirlo! Scrivi a: fourfancy@gmail.com