8 modi in cui gli animali possono prevedere le condizioni meteo

Cosa sono per te gli animali? Prima di approfondire l’argomento delle previsioni meteo è meglio se ti poni questa importantissima domanda perché i fatti che ti sto per raccontare hanno veramente dell’incredibile. Per molti, infatti, la mucca è semplicemente quell’animale che muggisce. Niente di più dannatamente lontano dalla realtà.

Stando a un importante scienziato, il Dr Karl Kruszelnicki, gli animali sarebbero strettamente connessi con la natura e proprio per questo motivo in grado di effettuare attendibili previsioni meteo in grado di scalzare persino i più tecnologici e moderni radar.

La marmotta

Negli Stati Uniti e in Canada il 2 febbraio si festeggia il giorno della Marmotta. La tradizione vuole che in questo giorno molte persone si riuniscano intorno al rifugio di una marmotta. Se l’animale emerge dalla tana, svegliandosi quindi dal letargo, e riesce a vedere la sua ombra ( la giornata quindi deve essere assolata ) spaventandosi e tornando di corsa nella sua tana, l’inverno purtroppo continuerà a imperversare per altre sei settimane. Se invece la giornata è nuvolosa e tutto questo non capita alla povera marmotta, allora vuol dire che la primavera è ormai alle porte.

Le mucche

Se vuoi sapere se sta per piovere recati in campagna vicino a qualche allevamento bovino. Se vedi che le  mucche sono sdraiate a terra come dive, allora prendi l’ombrello. La loro capacità predittiva in ambito meteo è legata, stando ad uno studio dell’Università dell’Arizona e  del Missouri, allo stress termico. Per questi animali è infatti importante ridurlo per cui preferiscono stare in piedi nei giorni più caldi disperdendo in questo modo più calore.

Le rane

I nostri amici anfibi sono affascinanti, per non dire altro. Essi bevono in modo davvero originale assorbendo l’acqua dalla pelle. Anche il loro gracidio ha un significato particolare se riesce a superare la “barriera del suono”. Gli esperti attribuiscono questo fenomeno al fatto che le rane depongono le uova nelle acqua dolci. Quindi questi animali hanno maggiore probabilità di una prole numerosa prima di un’intensa pioggia.

Gli scoiattoli

L’osservazione attenta della tana di uno scoiattolo potrebbe aiutarti a prevedere che tipo di inverno ci sarà. Se i covi sono prevalentemente situati in alto, sugli alberi, si può dedurre che l’inverno sarà particolarmente duro; al contrario le tane sul terreno indicano, invece, una stagione fredda più mite.

Gli uccelli

Per molti anni la gente ha creduto che gli uccelli volavano bassi in prossimità di una tempesta. Questo è dovuto al fatto che l’aumento della pressione è dolorosa per questi animali che, di conseguenza preferiscono volare a bassa quota. Stando però a un gruppo di scienziati del Tennessee, gli uccelli, in realtà, possiedono un altro dono straordinario: la capacità di evacuare poco prima di una tempesta o di un tornado grazie alla loro abilità di  percepire gli infrasuoni.

I serpenti

Gli scienziati riconoscono che i serpenti e molti altri animali possono percepire i terremoti alcuni secondi prima di chiunque altro. Questa loro capacità deriva dal fatto che sono in grado di percepire l’inizio dell’onda sismica. Non si sa ancora però se questa loro capacità predittiva si limiti a qualche secondo o possa essere estesa a livello temporale.

Le pecore

Gli allevatori insistono sul fatto che le pecore abbiano un sesto senso che le avvisa in caso di pioggia o neve imminente, questo dono permetterebbe  loro di rannicchiarsi in gruppo e di stare al calduccio. Gli allevatori di pecore islandesi credono, invece, che una pioggia battente spinga questi animali ad urinare più spesso del normale e hanno anche associato il colore dell’urina alle loro capacità predittive: se gialla pipì  bel tempo in arrivo, se grigia ci dobbiamo rassegnare a un giorno di pioggia.

I gatti

Alcuni proverbi americani sul tempo furono scritti nel 1883 perché commissionati dal Dipartimento di guerra americana e descrivono una serie di modi fantasiosi in cui i gatti sarebbero in grado di prevedere le condizioni meteo. Il più diffuso è la teoria seconda la quale lo starnuto di un felino potrebbe essere interpretato come presagio di piogge. Ma è ancora tutto da dimostrare!

Precedente

5 motivi per capire se una ragazza è davvero interessata a te

Acquistare al tempo di Internet, tutte le caratteristiche del consumatore 2.0

Successivo