Arredare la lavanderia: consigli e ispirazioni

La lavanderia spesso non riceve le attenzioni che merita e di solito è confinata in un vecchio ripostiglio o in una cantina, proprio perché è il luogo dove si vuole trascorrere il minor tempo possibile. Per questo motivo questo ambiente tende ad essere sempre sporco e disordinato. Esistono però molti modi per semplificare, organizzare e arredare la lavanderia, in modo da creare un ambiente attraente e funzionale per soddisfare le esigenze di tutta la famiglia.

È molto importante pensare a dove collocare la biancheria già durante la ristrutturazione o la modifica della disposizione delle pareti interne: occorre infatti predisporre gli opportuni scarichi e raccordi.

Partiamo dalla situazione in cui abbiamo un vero e proprio locale da utilizzare come lavanderia.

Ampia lavanderia

Lo spazio minimo dovrebbe essere 200x120cm, dove inserire almeno:

I consigli che vorrei darvi per una lavanderia di questo tipo sono i seguenti!

Aggiungi la scaffalatura

La scaffalatura è un componente essenziale per una lavanderia organizzata e salvaspazio e può essere incorporata indipendentemente dalle sue dimensioni. Armadi e mensole sono utili da avere direttamente sopra la lavatrice per riporre i flaconi dei detersivi e gli indumenti da lavare. Inoltre, le mensole possono rivelarsi estremamente utili anche per sfruttare gli spazi più piccoli, in quanto possono essere installate negli angoli inutilizzati della stanza.

Massimizza lo spazio disponibile

Se ti senti sopraffatto dal caos e dal disordine, sarà meglio creare ulteriore spazio lungo le pareti e dietro la porta della lavanderia. Ganci e portaoggetti sulla porta possono farti recuperare più spazio prezioso sulle pareti, mantenendo la stanza ben organizzata. Se hai abbastanza spazio ma non abbastanza per posizionare un asse da stiro, valuta di montarne uno sul retro della porta o su una parete.

Installa una buona illuminazione

L’illuminazione di qualità è una caratteristica che spesso viene trascurata nella lavanderia, ma in realtà può avere un impatto enorme sull’estetica e sul comfort della stanza. L’illuminazione è ancora più importante se la tua lavanderia si trova in cantina o in un ambiente senza finestre e quindi non gode di una fonte di luce naturale. L’ideale sarebbe installare una lampada che proietta la luce direttamente sui punti focali della stanza (lavatrice, asciugatrice, lavabo).

Scegli il pavimento giusto

In una lavanderia, il pavimento deve essere impermeabile, a bassa manutenzione e facile da pulire; pertanto, piastrelle e laminati sono una scelta migliore rispetto al parquet, poiché è molto probabile che il pavimento della lavanderia si bagni e occasionalmente versi il detersivo dalla lavatrice.
Posiziona uno stendino

Per i piccoli spazi, scegline uno che possa essere piegato e riposto in spazi ristretti quando non in uso; oppure optare per uno stendino montato a parete o su una porta, che puoi utilizzare in due modi: appendi i vestiti sulle aste e usa il piano come tavolo pieghevole per oggetti più grandi. Se la tua lavanderia è molto stretta o se la tua porta è già in uso, un’altra opzione è appendere uno stendino al soffitto.

Precedente

Anoressia Nervosa (AN)

Il microbioma influenza il nostro comportamento

Successivo