Recensione Huawei FreeBuds 4 Comfort open-fit

I FreeBuds 4 sono una scelta decente se stai cercando auricolari aperti che non si incastrano nelle orecchie. Sono ricchi di funzionalità e la possibilità di controllare il volume scorrendo su e giù è un’aggiunta gradita. Se sei nel mercato di alternative AirPods decenti, vale la pena prenderle in considerazione.

Gli ultimi FreeBuds 4 di Huawei hanno un aspetto simile al loro predecessore e apportano una serie di miglioramenti su tutta la linea, tra cui connettività multi-dispositivo, controlli touch del volume sullo stelo e driver aggiornati per una migliore qualità del suono e supporto per l’audio ad alta risoluzione.

Gli auricolari huawei freebuds 4 hanno un design aperto familiare, leggero e spazioso, attraente per coloro che non vogliono incastrare le punte in silicone nelle orecchie. E sebbene i boccioli aperti non offrano una tenuta solida intorno all’orecchio come le loro controparti in-ear, Huawei si affida alla sua tecnologia ANC a doppio microfono per compensare utilizzando i microfoni extra per raccogliere il rumore esterno e bloccarlo.

I migliori auricolari wireless: Huawei Freebuds 4

Per aiutare la riduzione passiva del rumore ANC, Huawei ha adottato la tecnologia Adaptive Ear Matching per rilevare la forma dell’orecchio di un utente e ottimizzare di conseguenza la cancellazione del rumore. Sembra impressionante sulla carta ma non funziona come vorresti. Non tutti otterranno risultati simili, che dipendono in gran parte da quanto bene i FreeBuds 4 si adattano alle tue orecchie.

Se gli auricolari open-fit sono tutto ciò che conosci, adorerai il suono raffinato dei FreeBuds 4. C’è una chiarezza setosa nella musica con un’enfasi sulla voce e sugli strumenti, anche se i bassi e i bassi non sono così importanti. Puoi aumentare i bassi e/o gli alti tramite l’app Huawei AI Life e migliora leggermente la qualità dei bassi, ma finisce per sopraffare gli altri toni.

Dato il fattore di forma compatto dei FreeBuds 4, la resistenza della batteria è all’estremità inferiore. Le gemme durano circa 4 ore con una singola carica e possono essere estese a 22 ore con la custodia di ricarica.

Se la qualità del suono e la cancellazione del rumore decente sono ciò che cerchi, i FreeBuds sono ottime opzioni che superano in termini di qualità del suono e durata della batteria.

Design e vestibilità

Come la generazione precedente, i FreeBuds 4 sfoggiano lo stesso design simile agli AirPods seguendo la filosofia di “taglia unica”. Sono quasi identici ai FreeBuds 3 tranne per il fatto che hanno steli più lunghi e si sentono molto più leggeri senza sembrare economici o fragili.

Con un design aperto che si trova appena fuori dal nostro condotto uditivo, i FreeBuds 4 non si sentono così invasivi come gli auricolari e possono essere indossati per sessioni più lunghe senza essere scomodi. Le curve intorno agli auricolari sono raffinate e la loro finitura lucida è piacevole sulla pelle.

Caratteristiche

Gli steli più lunghi delle FreeBuds 4 supportano i controlli touch gestuali che sono reattivi e funzionano come un incantesimo. Una gradita aggiunta è la possibilità di controllare il volume facendo scorrere su e giù lo stelo. A differenza dei precedenti FreeBuds in cui i controlli touch erano pignoli, i controlli aggiornati sui FreeBuds 4 rispondono ai tocchi delle dita in modo più accurato e ci siamo trovati a usarli più spesso che dover controllare gli auricolari tramite un dispositivo. Puoi rimappare i gesti su qualcos’altro o apportare più modifiche tramite l’app Huawei AI Life, disponibile su Android e iOS.

Se disponi di un dispositivo Huawei, il processo di associazione viene avviato semplicemente aprendo la custodia vicino al dispositivo e toccando la richiesta di associazione. Proprio come gli AirPods funzionano con gli iPhone, ogni volta che apri la custodia vicino al tuo dispositivo Huawei, vedrai un’istantanea dello stato della batteria di entrambi gli auricolari e della custodia di ricarica.

Prestazioni audio

I FreeBuds 4 possono gestire abbastanza bene i generi più popolari e il semplice mix di frequenze. C’è più enfasi sui medi e sulle voci, che suonano nitide e si ottengono armoniche strumentali dettagliate. Le frequenze di fascia bassa e i bassi continuano a passare, ma non sono così importanti e fanno fatica a farti entrare nel groove di una traccia. Puoi aumentare i bassi o gli alti tramite l’app Huawei AI Life e, sebbene migliori un po’ l’audio, le altre frequenze vengono sopraffatte.

Un’area in cui sono utili è quando si prendono le chiamate o li si usa come microfono per registrare un vlog dal telefono. I FreeBuds 4 fanno un buon lavoro nell’isolare la tua voce dal rumore ambientale intorno a te e ti assicurano un suono chiaro.

Durata della batteria

I FreeBuds 4 durano da 3,5 a 4 ore con una singola carica e se li rimetti nella custodia alcune volte, puoi ottenere altre 22 ore.

Precedente

Test genetici: Cosa sono e a cosa servono?

Recensione Huawei Watch GT

Successivo

Lascia un commento