Recensione Huawei Watch GT

Huawei ha abbandonato il software Wear OS che normalmente esegue sui suoi smartwatch, passando invece al proprio sistema operativo, e questo è principalmente a scapito di Watch GT. Detto questo, la durata della batteria e il prezzo di Watch GT lo renderanno una scelta interessante per alcuni.

I primi due prodotti Huawei Watch sono stati una parte importante del successo iniziale del sistema operativo Android Wear; quindi, è stata una sorpresa quando l’azienda si è ritirata dalla piattaforma indossabile di Google per Huawei Watch GT.

Invece la società ha deciso di utilizzare il proprio software per il suo ultimo smartwatch, che sembra essere adiacente all’Huawei Watch 2 dotato di Wear OS in una linea separata di prodotti, piuttosto che essere una sorta di “Huawei Watch 3”.

Il Watch GT ha ridotto il software per aumentare la durata della batteria e la buona notizia è che ha funzionato, anche se a costo di compromessi altrove.

Dall’introduzione di Watch GT, l’azienda ha anche svelato l’Huawei Watch GT 2 dotato di monitoraggio della frequenza cardiaca subacqueo, archiviazione di musica e alcune modifiche al design.

Ci sono due varianti di Huawei Watch GT che devi conoscere e Huawei le chiama Sport e Classic.

Quando è stato rilasciato per la prima volta, era difficile trovare la versione Classic più costosa. Ora è molto più facile da trovare, ma nella nostra esperienza abbiamo spesso riscontrato che i rivenditori non si riferiscono specificamente a loro con i loro nomi Sport e Classic. Il modo per dire quale versione stai guardando è l’edizione del corpo nero è la variante Sport, mentre il corpo argento è il Classic. Andiamo ora ad analizzare le caratteristiche huawei watch gt per quanto riguarda il design e il dispaly.

Design e dispaly

Questo è uno smartwatch sottile e leggero con un display a colori e lo abbiamo trovato comodo da indossare per tutto il tempo che lo usiamo; abbiamo anche ricevuto complimenti per l’aspetto dell’orologio al nostro polso.

Il design è simile a quello dell’Huawei Watch 2, anche se è più sottile. Ha uno spessore di 10,6 mm e questo lo aiuta a stare comodamente al polso, senza appesantirlo come fanno alcuni smartwatch.

C’è un display AMOLED da 1,39 pollici, che abbiamo trovato luminoso e chiaro. Tutte le tue statistiche vengono visualizzate chiaramente sul display ed è facile interagire con il touchscreen. Tale chiarezza è probabilmente dovuta alla risoluzione di 454 x 454 pixel, che è superiore a quella che abbiamo visto su molti altri smartwatch.

Questo è uno dei migliori schermi che abbiamo visto su uno smartwatch, motivo per cui è un po’ un peccato che non ci sia il software Wear OS sull’orologio per fornire app diverse dalla selezione predefinita di Huawei.

Ci sono due pulsanti sul lato destro dell’orologio che ti consentono di navigare nella sua interfaccia quando non stai usando il touchscreen stesso.

Il pulsante in alto funziona per riattivare l’orologio e poi ti riporta al menu principale, mentre quello in basso è progettato per consentirti di impostare le tue scorciatoie. Ciò ti consente di avviare facilmente le tue app preferite senza dover accedere al menu principale, il che è utile se corri spesso con l’orologio.

Se possiedi un Huawei Watch 2 riconoscerai molti degli elementi di design qui. La GT è realizzata con una combinazione di ceramica e metallo che ha un aspetto premium al polso. La lunetta ha dei numeri intorno per farlo sembrare un tocco più vicino a un orologio tradizionale e quella ceramica gli conferisce un aspetto più elegante rispetto ad altri smartwatch.

Precedente

Recensione Huawei FreeBuds 4 Comfort open-fit

Perché scegliere Huawei: ecco i motivi

Successivo

Lascia un commento